10 Novembre 2008  00:00

Tv locali: aiuti sotto i 100mln dal 2010

TVer

L’associazione Alpi annuncia tagli al personale

Tagli in vista per i contributi governativi a sostegno delle tv locali. Dagli attuali 150mln di euro annui previsti per il 2008 si passerà a 111mln per il 2009, a 80mln per il 2010, fino a 60 per il 2011. Se questi fondi verranno meno, l’associazione Alpi, che rappresenta circa il 25% degli ascolti dell’emittenza locale, annuncia l’avvio di trattative con i sindacati per i tagli al personale, ma anche riduzioni negli investimenti per il digitale terrestre. A maggior ragione in un momento congiunturale delicato, in cui la pubblicità nazionale è in calo del 20%, così come le televendite. Il presidente di Alpi, Luca Montrone, dichiara che, in base alla legge 422/93, che parametra i contributi pubblici per le tv areali al canone Rai, il comparto avrebbe avuto diritto a 250mln l’anno. Prima della Finanziaria per il 2009, tuttavia, la cifra era rimasta ferma a 150mln, che costituivano la base sulla quale programmare gli investimenti. Se si scende sotto a tale limite, si programma la “scomparsa dell’emittenza televisiva locale”. Il sottosegretario alle Comunicazioni Paolo Romani ha anticipato 40mln di euro per il 2008, portando la cifra complessiva a 190mln, ma togliendoli dai 150mln fissati per il 2009.

EDITORIALISTI

Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy