05 Dicembre 2017  09:47

Pubblicità: +2,1% nel 2018 per l’Italia

Eliana Corti
Pubblicità: +2,1% nel 2018 per l’Italia

Mercato in crescita, nonostante l’esclusione dai mondiali. In corsa il digital. Le previsioni di Magna e GroupM

Secondo Magna, unit di intelligence del gruppo Ipg, nel 2018 i ricavi pubblicitari globali cresceranno del 5,2%: le concessionarie dei mezzi pubblicitari raggiungeranno infatti quota 535mld di dollari, grazie alla presenza di «importanti eventi ciclici» (Mondiali di calcio, Olimpiadi invernali, elezioni di metà mandato negli Usa). In assenza di questi eventi, la crescita sarebbe intorno al 4,1%. L’Italia, pur dovendo scontare l’uscita della Nazionale dai Mondiali di calcio, segnerà una crescita del 2,1% a fronte di un +1,5% stimato per il 2017. La televisione segnerà un incremento dell’1,3%, mentre l’online crescerà del 7% arrivando a coprire una quota pari al 34% del mercato. È invece stimata intorno al 5% la crescita del mercato adv statunitense, che raggiungerà quota 195mld di dollari. A livello globale crescono soprattutto gli investimenti in digitale e mobile: +13% (237mld di dollari), pari al 44% dei ricavi pubblicitari mondiali. Entro il 2020, il digital raggiungerà il 50% del mercato. In Italia l’online crescerà del 10,9%, mentre i mezzi tradizionali segneranno una flessione del 2%. La televisione segnerà un incremento dell’1,3%.

Secondo GroupM, media holding del gruppo Wpp, il 2017 si dovrebbe chiudere a livello globale con un +3,1% e nel 2018 a 4,3%. La quota del Pil globale derivante dalla pubblicità, pari allo 0,7% nel 2017, si attesterà sullo 0,69% nel 2018. A trainare gli investimenti saranno Usa, Cina, Argentina, Giappone, India e Uk. Simile a quella di Magna la stima prevista per l’Italia: +2,1%, sostenuta dalla crescita del digitale. A livello globale, gli investimenti televisivi cresceranno del 2,2% nel 2018 (+0,4% nel 2017); in Italia si stima che il mezzo varrà ancora il 49% del mercato, comunque in calo di un punto rispetto al picco del 2014. Sempre a livello globale, gli investimenti digitali cresceranno dell’11,3%, per una quota pari al 36,4%. Soltanto Google e Facebook hanno rappresentato l’84% degli investimenti digitali del 2017 (escludendo la Cina) e il 186% della crescita digitale nel 2017.

Contenuti correlati : magna pubblicità groupm

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 05 Dicembre 2017
    NON TUTTE LE AUDIENCE SONO UGUALI
     Le reti commerciali europee fanno muro, frapponendo un argine tra loro e la concorrenza del web, e nella fattispecie...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI