27 Agosto 2015  15:23

Hall (Bbc): «A rischio 30 mila posti»

Francesco Perugini
Hall (Bbc): «A rischio 30 mila posti»

Nella foto, Tony Hall

Il dg lancia l’allarme sugli effetti di nuovi tagli per l’indotto tv

Altri tagli alla Bbc potrebbero costare 30mila posti di lavoro all’indotto televisivo britannico. Tony Hall, dg dell’emittente pubblica Uk, lancia l’allarme durante il Guardian Edinburgh International Tv Festival dopo le indiscrezioni su nuovi possibili tagli per gli anziani e sulla depenalizzazione del mancato pagamento del canone. «Tagliando la tassa del 25% si perderebbero 32 mila posti di lavoro nell’intera economia», ha dichiarato Hall, «non solo all’interno della Bbc, ma all’interno dell’industria televisiva, fra produttori indipendenti, fornitori e studios sparsi nel Paese. Mentre compagnie americane di dimensioni enormi come Google, Amazon e Apple hanno cominciato a realizzare programmi, dobbiamo pensare a che cosa rende speciale la nostra tv».

Contenuti correlati : Bbc tv tagli Tony Hall posti di lavoro Uk emittente televisiva
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 30 Ottobre 2008
    Rai: nuovo affondo di Silvio Berlusconi
    Silvio Berlusconi torna ad attaccare la televisione, in particolare il servizio pubblico, reo di diffondere ansia nel Paese invece di «cooperare» con messaggi più positivi.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy