18 Dicembre 2019  17:25

Netflix entra in Fapav

Stefano Radice
Netflix entra in Fapav

Federico Bagnoli Rossi, segretario generale Fapav

Si è tenuta l’Assemblea della Federazione per la Tutela dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali

Si è tenuta in data odierna l’Assemblea della Federazione per la Tutela dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali. Sono due i nuovi associati Fapav: Lega Serie A e Netflix.
Diverse le attività portate avanti da Fapav nel corso del 2019, e presentate dal segretario generale Federico Bagnoli Rossi; sono stati oltre 400, ad esempio, i siti bloccati (+230% rispetto al 2018). Particolare attenzione è stata rivolta anche al tema del camcording, ossia l’illecita registrazione audio e video di un film nelle sale cinematografiche. Le IPTV illegali destano grande preoccupazione per la loro crescita e diffusione tra gli utenti e costituiscono una delle principali priorità per il 2020.

Sul fronte della comunicazione la Federazione è stata attiva tramite la realizzazione di alcuni appuntamenti istituzionali e di approfondimento della materia, tra cui la presentazione del rapporto annuale sulla pirateria redatto da Ipsos, e tramite iniziative rivolte ai più giovani come masterclass e proiezioni realizzate nell’ambito del progetto “Stand Up For Creativity”, promosso appunto dalla Fapav. Sul piano educational, è stato confermato il progetto “Rispettiamo la creatività” promosso assieme ad Afi, Mpa, NuovoImaie, Siae e Univideo.

Contenuti correlati : fapav bagnoli rossi netflix
Iscriviti alla nostra newsletter

ACCADDE OGGI

  • 11 Agosto 2017
    Chili, i conti del 2016
    Il 2016 per Chili, la società che fornisce contenuti video on demand per pc, smartphone, tablet e smart Tv, si è chiuso con perdite per 8,4 milioni di euro.

Ricevi la Newsletter!

Homevideo

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy