19 Aprile 2017  16:08

«Spazio ai giochi a tema investigativo»

Silvia Balduzzi
«Spazio ai giochi a tema investigativo»

Simona Oliviero, marketing manager di Asmodee Italia

Il futuro del Giocattolo non aspetta. L’intervista a Simona Oliviero, marketing manager di Asmodee Italia

Quali trend emersi dalle ultime tendenze del giocattolo avete scelto di integrare nella vostra offerta per il 2017?

«Per il 2017 amplieremo la nuova categoria di giochi a tema investigativo, che sta prendendo piede molto velocemente in Italia e che era già stata introdotta in passato nel nostro catalogo. Le ultime tendenze vedono una rivisitazione in chiave moderna di questo filone, con ambientazioni particolarmente immersive (anche, ma non solo, a livello grafico) che trasformano l’esperienza di gioco in un’avventura coinvolgente e appassionante. Questi tipi di giochi sono spesso collaborativi; i giocatori sono degli investigatori che dovranno risolvere dei casi particolari, delitti e misteri, facendosi strada tra nemici, enigmi ed ostacoli… soprannaturali e non».

In che modo promuoverete queste tipologie di prodotti a livello di marketing e comunicazione?

«Continueremo a incrementare i nostri eventi all’interno dei negozi, nonché le partecipazioni alle fiere di settore e le collaborazioni con le testate giornalistiche. Per l’occasione faremo provare i “casi demo” di questi titoli durante le varie manifestazioni, un’infarinatura accattivante che coinvolgerà e invoglierà il giocatore nel continuare l’avventura cimentandosi con gli altri casi più completi e stimolanti. Le attività dimostrative per noi sono fondamentali a livello di comunicazione: il giocatore moderno ha bisogno di vedere e testare il prodotto, al fine di potervisi immergere completamente e innamorarsi dell’esperienza stessa».

Quali saranno i prodotti top della vostra offerta 2017 in questa direzione?

«I nostri titoli appartenenti di diritto a questa categoria sono Sherlock Holmes Consulente Investigativo, T.I.M.E Stories, Le Case della Follia - Seconda Edizione e l’ultimo arrivato Unlock!».

Quali consigli volete dare al Normal Trade per venderli al meglio?

«Bisogna fidarsi dei giochi, non aver paura che il prodotto possa non essere compreso dal pubblico, perché solo fidandosi e facendolo provare ai clienti si avranno i risultati migliori. L’industria ci crede fortemente, se anche la distribuzione inizierà a farlo la strada sarà spianata per entrambe le parti».

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 25 Ottobre 2017
    Una tattica vincente
     La vendita, come sappiamo tutti, non è un ripiego, ma una vera e propria arte che si può apprendere anche mutuando...
Silvia Balduzzi - Toy Store

Contenuto Sponsorizzato

ACCADDE OGGI