03 Dicembre 2019  17:30

Faber coltiva talenti

Roberta Broch
 Faber coltiva talenti

Le due squadre finaliste e il management di Faber

Si è appena concluso il Game Challenge 2019, che vuole formare professionisti in grado di affrontare con successo il mercato globale. Il commento di Giovanni Manarini, Head of Human Resources

Ha come obiettivo principale lo sviluppo dei talenti e la loro crescita professionale in un contesto internazionale il Game Challenge 2019 realizzato da Faber e conclusosi da poco. Giovanni Manarini, Head of Human Resources, racconta a e-duesse.it motivazioni e obiettivi di questa iniziativa.

 

Perché per Faber lo sviluppo dei giovani talenti è particolarmente strategico?

 

Negli ultimi anni Faber ha focalizzato la propria attenzione su iniziative volte a formare professionalità in grado di affrontare con successo il mercato globale. Crediamo infatti che questo abbia una valenza strategica per supportare la crescita della nostra azienda e proiettare l’organizzazione verso il futuro. In particolare, ci poniamo l’obiettivo di accrescere le competenze manageriali necessarie allo sviluppo di carriera dei leader di domani, che dovranno essere sempre più in grado di guidare processi aziendali e persone su più Paesi e continenti.

 

Quante persone sono state coinvolte dal Faber Game Challenge in Italia?

 

I cinque giovani del Team Italia - provenienti da tutte le aree aziendali - sono coloro che nei primi mesi del 2019 hanno ottenuto i migliori risultati nel Faber Bootcamp, un intenso assessment di sviluppo che ha coinvolto tutti i dipendenti nei primi anni di esperienza professionale in Faber. Un ulteriore step che ci ha permesso di selezionare i componenti del team Italia nella sfida internazionale tra i sette paesi della Divisione Faber.

 

Un commento sul team che ha vinto

 

A vincere il Faber Game Challenge 2019 è stata la squadra turca, mentre l’altra finalista, quella italiana, si è posizionata in seconda posizione nella sfida finale che consisteva nell’immaginare la casa del futuro e toccava due grandi aree tematiche e trend legati al mondo della casa: IoT / Connettività e Indoor Air Quality. I due progetti presentati dai team sono stati ritenuti entrambi molto validi e valutati positivamente dalla giuria; l'idea del team turco ha convinto maggiormente soprattutto per l'aspetto della fattibilità economica.

 

Quale bilancio traccia di quest’attività?

 

L’iniziativa ha riscosso molto successo. Come Gruppo, abbiamo il dovere di continuare a investire sui nostri giovani, perché sono il nostro futuro. È importante guidarli e supportarli perché siano in grado di affrontare le sfide di un mercato del lavoro che si sta trasformando rapidamente. In questo contesto, tenacia, proattività e flessibilità diventano requisiti essenziali da accompagnare a conoscenze relative a business e processi aziendali, nonché a competenze manageriali che permettano loro di distinguersi con profitto in uno scenario internazionale competitivo.

 

Contenuti correlati : Game Challenge Giovanni Manarini Faber

EDITORIALISTI

  • 11 Dicembre 2019
    Rompere le regole
    Se è vero che l’unicità del retail è data dai valori che hanno creato l’insegna, dalla sua storia e dall...
Arianna Sorbara - Progetto Cucina

ACCADDE OGGI

  • 14 Dicembre 2017
    È on air il nuovo Frigo2000.it
    Un’esperienza a 360° sul mondo “high performance kitchen”. Consigli, ricette e video ricette, eventi, articoli, immagini, approfondimento di

Ricevi la Newsletter!

Cucine e Built In

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy