17 Febbraio 2011  16:51

ZTE cambia marcia e guarda all’Europa

TCer
ZTE cambia marcia e guarda all’Europa

Il produttore cinese di telefonia, in forte crescita, conferma la focalizzazione sulla fascia medio/medio-alta e di voler accelerare la sua espansione sul mercato europeo, Italia inclusa

ZTE, brand e produttore cinese di telefonia, dopo aver raccolto non pochi successi nel 2010 tanto da entrare nella Top Five di IDC (vedi news e-duesse “2010 i volumi di cellulari sono cresciuti del 18,5%” del 31/1), ha annunciato a Barcellona al MWC di voler definitivamente spostare il proprio posizionamento da azienda OEM e marchio entry level a brand di fascia medio/ medio-alta e di voler accelerare la sua espansione sul mercato europeo, Italia inclusa, grazie anche al presidio forte dei segmenti smartphone, tablet e internet box device. A Barcellona infatti l’azienda di ShenZen ha presentato una serie di tablet e smartphone su piattaforma Android. ZTE in realtà è già da qualche anno presente in Italia ma è attiva nell’ambito degli impianti di telecomunicazioni e soprattutto nella fornitura di terminali per operatori. Per dare una misura: ZTE offre soluzioni mobile personalizzate a più di 500 Operatori di telecomunicazioni in oltre 135 Paesi del Mondo.

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI