12 Aprile 2017  15:19

“Seleco rinasce con noi, anche produttivamente”

Elena Reguzzoni
“Seleco rinasce con noi, anche produttivamente”

Maurizio Pannella di Twenty spa conferma che da giugno saranno attive negli ex stabilimenti del brand a Pordenone quattro linee di assemblaggio di Tv. 1,5 milioni di euro l’investimento iniziale

Dopo aver rilanciato il brand italiano Magnadyne, aver siglato un accordo di distribuzione del marchio Necchi per il ped e aver annunciato prima di Natale l’acquisizione del brand Seleco, oggi Maurizio Pannella, amministratore unico di Twenty spa, ha confermato di aver firmato e finalizzato anche un accordo per l’affitto di 15 mila mq dell’ex stabilimento del brand della CE fondato dal gruppo Zanussi a Pordenone. “Seleco rinasce con noi, anche produttivamente” ha affermato l’imprenditore: “aggiungo che nella città friulana non solo assembleremo Tv Seleco, ma anche Tv Magnadyne e valuteremo quando saremo a pieno regime anche eventuali richieste di produzione in conto terzi. Il nostro obiettivo è di arrivare l’anno prossimo a produrre 400 mila Tv. Ma, non è tutto perché la riapertura e la ristruttutazione di questo storico stabilimento friulano vedrà anche l’assunzione di 50 dipendenti in mobilità dal gruppo Electrolux, proprio per questo avremo domani un incontro al MISE”. Pannella ha poi aggiunto: “Il piano industriale che abbiamo illustrato lo scorso anno si sta concretizzando, stiamo quindi dimostrando che le nostre non sono solo parole, ma sono fatti, il solo investimento iniziale su Pordenone è infatti di 1,5 milioni di euro. Detto ciò, manteniamo i piedi saldi a terra, se abbiamo molto a cuore questo progetto tanto che anche la nostra ragione sociale diventerà Seleco spa e crediamo fortemente in quanto imprenditori italiani in progetti che vedano il rilancio di brand e di risorse del nostro Paese, abbiamo altresì ben presente la complessità del mercato italiano, di quello Tv in particolare, e non abbiamo certo l’ambizione di fare concorrenza ai big del settore, ma tuttavia crediamo che gli spazi per una offerta con un marchio come Seleco possa trovare e avere una sua collocazione” e ha concluso: “Non nascondo che spero anche che la distribuzione italiana consideri anche che dietro alla nostra proposta commerciale c’è pure un progetto di rilancio di brand italiani e del made in Italy in un settore che invece oggi è quasi totalmente appannaggio di colossi esteri”. Enrico Ligabue, direttore commerciale di Twenty spa, ha inoltre precisato che la gamma a brand Seleco coprirà modelli dal 24” ai 65” con un posizionamento medio-alto e si affiancherà alla proposta a marchio Magnadyne che sarà però più limitata e focalizzata più sul volume. Anche in termini di distribuzione l’arrivo di un catalogo Seleco permetterà alla società guidata da Maurizio Pannella di allargare il perimetro distributivo oggi quasi totalmente focalizzato sulle insegne gdo alla distribuzione specializzata. Infine è stato confermato che la società oltre a cambiare ragione sociale, trasferirà i suoi uffici sempre a Milano, ma in Corso Vittorio Emanuele, spazi che accoglieranno anche i dipendenti oggi impiegati nella sede di Como che invece verrà chiusa.

EDITORIALISTI

Elena Reguzzoni TCE

ACCADDE OGGI