11 Maggio 2018  11:50

‘Piccoli’ per scelta

Emanuela Sesta
‘Piccoli’ per scelta

Giacomo Benedettini, ad di Eurocom (piattaforma commerciale marchigiana), socio GRE

In un contesto di mercato che vede i negozi di prossimità tornare ad avere un vantaggio competitivo enorme, Eurocom DLE racconta la propria evoluzione aziendale nelle parole di Giacomo Benedettini, ad

Eurocom DLE è una piattaforma commerciale marchigiana, socia GRE, oggi guidata da Giacomo Benedettini, che rappresenta la seconda generazione della famiglia alla guida dell’azienda.

Come giudica l’attuale contesto di mercato?
Io sono positivo. Abbiamo chiuso un buon anno anche nel 2017. Vorrei dire con chiarezza che il mercato sta cambiando, è complesso, complicato, però il nostro è ancora un settore che genera 14 miliardi di euro.
Questo cosa vuol dire?
Semplicemente che se ci si organizza per affrontare il contesto moderno e si investe in attività intelligenti, con un po’ di raziocinio – e questo vuol dire distogliere un po’ l’attenzione dalla pressione sui volumi - c’è ancora la possibilità di fare qualcosa di davvero unico e vincente.
In che regioni siete più concentrati?
Le regioni dove siamo nettamente più presenti sono Marche, Lazio, Toscana, Campagna e Puglia.
Come è cambiata la vostra attività in questi anni?
Una volta noi venivamo visti prettamente come un distributore: se avevi merce a un buon prezzo i rivenditori compravano. Chiaro che questo, nel corso del tempo, non bastava più. Oggi lavoriamo solo ed esclusivamente con merce a terra e questo rappresenta un grande vantaggio sia per l’industria sia per il nostro cliente rivenditore finale.
Voi percepite la tendenza che emerge e che vede i negozi locali tornare in auge?
Rispondo dicendo che nel nostro mercato c’è stata, negli anni scorsi, questa corsa ad aprire negozi sempre più grandi; poi però, con la crisi che è arrivata sul mercato e che ha ridotto i consumi, queste location si sono dimostrate non più al passo coi tempi. Anche dalle ricerche che abbiamo delegato a professionisti che hanno per noi studiato il mercato americano e UK (in quanto precursori di quello che arriverà in Italia), ci hanno riferito che le superfici molto grandi sono tutte in difficoltà e stanno invece tornando i negozi locali di vicinato, purché sia un vero negozio di prossimità.
Cosa intende dire?
Che non si deve presentare come un ‘ammasso’ di offerta, ma deve essere ben organizzato, con personale altamente qualificato e deve dare dei servizi a valore aggiunto di installazione e di consegna. Se si pensa di potere fare la guerra con dei negozi ‘mal messi’, diciamolo subito, è una guerra persa; se, invece, ci si organizza e ci si presenta con punti vendita rinnovati, coperti da personale formato e supportati da una comunicazione alternativa, quel negozio di prossimità (che spesso è gestito dalla famiglia magari proprietaria delle mura stesse della location) secondo noi ha ottime potenzialità di successo

È possibile fare business senza focalizzarsi solo sul prezzo e sui volumi?
Bisogna avere delle idee e fare qualcosa di diverso. Io predico sempre nella mia azienda, con i miei collaboratori (si precisa che i dipendenti Eurocom sono 50, ndr), che se abbiamo coraggio e abbiamo idee, possiamo anche non parlare solo di prezzo.

Leggi l’intervista completa a Giacomo Benedettini su Trade Bianco di maggio

Contenuti correlati : Eurocom GRE Trony piattaforma fornitori socio

ACCADDE OGGI

  • 14 Novembre 2016
    Riconfermato il Cda di Expert
    Lo scorso 6 e 7 novembre si sono svolte a Roma la riunione generale e l’assemblea degli azionisti di Expert Italy. Nella circostanza, la direzione...

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy