17 Novembre 2020  15:18

E' ufficiale: il colosso cinese Huawei vende ai suoi partner commerciali il marchio Honor

Paolo Crespi
E' ufficiale: il colosso cinese Huawei vende ai suoi partner commerciali il marchio Honor

Costretta dall'ostracismo americano e dalla difficoltà di garantire l'approvvigionamento della catena di produzione, il leader cinese della telefonica mobile vende il marchio Honor con tutti i suoi asset. Accordo raggiunto, pare, per 15 miliardi di dollari

Passa di mano il business dei telefonini Honor, il marchio low-cost di Huawei lanciato nel 2013 e premiato ogni anno da circa 70 milioni di dispositivi venduti sul mercato globale. A darne l’annuncio il colosso della telefonia mobile cinese, con una nota ufficiale in cui attribuisce la scelta di dismettere questo asset alla “tremenda pressione” internazionale subita di recente (evidente allusione alla politica ostile dell’amministrazione Trump) e all’indisponibilità di molte componenti elettroniche necessarie alla produzione degli smatphone. Determinante, in questo frangente, anche l’offerta ricevuta da una cordata di oltre 30 grandi agenti e dealer di Honor decisi a salvare il brand a fronte degli ottimi risultati ottenuti nel segmento dei terminali di fascia medio-bassa. Le indiscrezioni parlano di un accordo raggiunto a un controvalore di circa 15 miliardi di dollari. A cessione completata, Huawei non conserverà alcuna azione né avrà alcuna voce in capitolo nella gestione di Honor.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI