24 Settembre 2015  10:49

Groupon taglia globalmente 1.100 posti di lavoro

Gianfranco Caccamo
Groupon taglia globalmente 1.100 posti di lavoro

Il sito di ecouponing si ritirerà anche da sette paesi tra cui Taiwan, Marocco, Filippine e Thailandia

Rich Williams, il COO di Groupon, ha annunciato nel blog ufficiale del famoso sito di vendite attraverso ecoupon, un taglio di 1.100 posti di lavoro, ovvero il 9,3% dei dipendenti, soprattutto nelle vendite e nell’assistenza nei mercati al di fuori dagli Usa. Inoltre ha comunicato l’abbandono di alcuni mercati come Marocco, Panama, Filippine, Puerto Rico, Taiwan, Thailandia e Uruguay. Una lista di nazioni che si vanno ad aggiungere a Turchia e Grecia. "L'evoluzione è difficile, ma è una parte necessaria del nostro viaggio", ha affermato Williams, che ha aggiunto “abbiamo bisogno di concentrare le nostre energie e risorse su un minor numero di paesi". Secondo quanto riportato dal sito di Sky TG24 i tagli del personale dovrebbero riguardare anche l'Italia, ma al momento la società non ha comunicato il numero degli esuberi, poiché non ha ancora iniziato le trattative con i sindacati.

Contenuti correlati : Groupon Rich Williams ecoupon esuberi sindacati posti di lavoro tagli
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI