17 Giugno 2019  11:53

Anche i produttori di chip statunitensi contro il bando a Huawei

Aldo Cattaneo
Anche i produttori di chip statunitensi contro il bando a Huawei

I fornitori del colosso cinese spingerebbero per mitigare l’embargo che avrebbe un impatto negativo sul loro business

Secondo quanto riportato oggi dalla Reuters, I produttori americani che forniscono i chip a Huawei, tra cui Qualcomm e Intel, stanno lavorando in modo ufficioso per convincere il governo degli Stati Uniti per alleggerire il divieto di vendita al gigante tecnologico cinese, anche se la stessa Huawei evita le tipiche lobby del governo, persone che hanno familiarità con la situazione disse. I dirigenti dei maggiori produttori statunitensi di chip Intel e Xilinx hanno partecipato a una riunione a fine maggio con il dipartimento del commercio per discutere una risposta alla decisione del governo di mettere Huawei nella lista nera, e anche Qualcomm avrebbe insistito con il dipartimento del commercio per trovare una soluzione al problema. Secondo i produttori USA non si tratterebbe di aiutare Huawei, ma di prevenire i danni alle aziende americane. Dei 70 miliardi di dollari che Huawei ha speso per l'acquisto di componenti nel 2018, circa 11 miliardi sono andati a società statunitensi tra cui Qualcomm, Intel e Micron Technology.

Contenuti correlati : xilinx Micron Technology huawei intel dazi cina qualcomm trump

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy