25 Giugno 2020  12:16

Laura Delli Colli racconta le novità dei Nastri d’Argento 74

Redazione
Laura Delli Colli racconta le novità dei Nastri d’Argento 74

Laura Delli Colli, presidente Sngci e alla guida dei Nastri d'Argento (© Getty Images)

Il presidente di Sngci svela il lungo lavoro dietro la 74ª edizione della cerimonia di premiazione

La cerimonia di premiazione della 74ª edizione dei Nastri d’Argento sarà trasmessa lunedì 6 luglio in diretta Tv, su Rai Movie, dal MAXXI di Roma. Un’edizione all’insegna della solidarietà per i riconoscimenti assegnati dal Sindacato Nazionale dei Giornalisti Cinematografici e condotta da Anna Ferzetti. Per saperne di più abbiamo intervistato in esclusiva Laura Delli Colli, presidente Sngci e alla guida dei Nastri d’Argento.

 

Com'è stato portare avanti i Nastri d'Argento in questo periodo così complesso?
Certamente non facile. Abbiamo lavorato più del solito con l’obiettivo di costruire un’alternativa alla serata tradizionale di Taormina, ovviamente impossibile da realizzare quest’anno. A fine maggio c’è stata la necessità di offrire ai colleghi, e al mondo del cinema, un lancio delle candidature esclusivamente web, e fortunatamente l’organizzazione è stata perfetta: unendo il nostro canale YouTube ad altre piattaforme (pagina Facebook Nastri e pagine del gruppo GE, che è tra i nostri partner) abbiamo toccato le 35mila visualizzazioni. Senza contare chi ci ha seguito dalla pagina ufficiale del MAXXI da dove abbiamo mandato in onda la diretta il 27 maggio. Una partenza decisamente forte. Guardando alla serata destinata alla diretta di RaiMovie (6 Luglio dalle 21,15, prima serata), alla fine penso che il Covid 19, anche senza il fascino di Taormina, abbia portato soprattutto alla sperimentazione di un format diverso, siglando in maniera originale e diversa una “riapertura” dei premi e degli eventi di cinema all’insegna della sobrietà in un incontro ravvicinato.
Quali saranno le novità della prossima edizione?
Intanto il “live” con le regole di un protocollo ferreo ma con la sensazione di rivederci poi un concept che punta destrutturando il rituale classico dei premi e dell’ “ecco a voi…” alla solidarietà con un cinema che vuol tornare al lavoro e in sala. Cerchiamo di dare visibilità ai mestieri, alle professioni, fino ai titoli di coda: con il Nastro dell’anno che sceglie il Direttivo, andato a Volevo nascondermi di Giorgio Diritti ( al regista, ai produttori Palomar e Rai Cinema, e a un eccezionale Elio Germano), sono dieci le professionalità tecniche cha abbiamo deciso di far sfilare al MAXXI per siglare l’importanza della squadra, dalla scrittura ai costumi, fino al trucco, in un Nastro collettivo come premio alla troupe.
Come si svolgerà la cerimonia di premiazione?
L’arena del MAXXI è un luogo museale assolutamente speciale che trasformeremo in un set in cui incontreremo i protagonisti di quest’edizione, a cominciare dal Nastro alla carriera Toni Servillo e al vincitore del Nastro di assoluta eccellenza di quest’anno Vittorio Storaro, fino ai tecnici e a chi regala al cinema il suono e la musica, accanto ai registi ai produttori, agli attori. Anna Ferzetti non sarà solo una presentatrice ma una vera e propria guida per svelare al pubblico televisivo qualche segreto del set. Sarò io stessa ad affiancarla per far parlare tecnici e grandi artigiani.

Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 08 Giugno 2020
    Cosa e chi siamo?
    È particolare questo numero di Business People quasi quanto i tempi che stiamo vivendo. Probabilmente perché li rispecchia,...
Vito Sinopoli - Box Office

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy