03 Luglio 2017  17:35

Cinecittà Studios torna pubblica

Stefano Radice
Cinecittà Studios torna pubblica

Uno storico set a Cinecittà Studios

Sottoscritto l’atto di acquisizione approvato dall'Assemblea di Istituto Luce-Cinecittà

In data odierna, a seguito dell’approvazione da parte dell’Assemblea di Istituto Luce-Cinecittà, è stato sottoscritto l’atto di acquisizione del ramo d’azienda di Cinecittà Studios, che riporta lo storico complesso di Via Tuscolana e le sue attività di produzione sotto la gestione pubblica. Il presidente Roberto Cicutto e il Consiglio di Amministrazione di Istituto Luce-Cinecittà hanno presentato il progetto di Sviluppo e rilancio al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini e all’approvazione del socio unico, il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Disegno generale del progetto è l’unificazione delle attività di Cinecittà Studios, più strettamente legate alla gestione dei Teatri e alla produzione di opere audiovisive, con le attività di interesse generale storicamente coordinate da Istituto Luce-Cinecittà, dal sostegno al cinema italiano classico e contemporaneo, alla conservazione e diffusione del grande Archivio Storico dell’Istituto Luce, il sostegno alle opere prime e seconde, la produzione documentaristica, l'attività di informazione cinematografica on line e su stampa periodica, il realizzando MIAC-Museo Italiano del Cinema e dell’Audiovisivo, la gestione dei Media Desk di Europa Creativa e la gestione dei Fondi Cinema del MiBACT, facendo del nuovo polo un punto di riferimento per tutto il comparto dell’audiovisivo e uno strumento strategico del suo sviluppo.

Assieme al sostegno del MiBACT c'è stato anche quello del Ministero dello Sviluppo Economico, a fianco dei quali ci saranno anche gli Enti locali (Roma Capitale, Regione Lazio e Roma Lazio Film Commission), oltre alla storica collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e con la sua rete di Istituti di Cultura in tutto il mondo. Con l’acquisizione del ramo aziendale di Cinecittà Studios, Istituto Luce Cinecittà assume quindi le competenze relative alla gestione dei teatri di posa di Via Tuscolana, con le realizzazioni scenografiche, la produzione esecutiva e una varietà di servizi essenziali alla realizzazione di opere audiovisive filmiche, televisive, seriali e allo sviluppo dei nuovi media. Saranno incorporate nella nuova missione di Luce-Cinecittà le attività di Cinecittà Digital Factory, il polo digitale degli Studios: dalla post-produzione al restauro delle opere (sarà ripristinato anche un laboratorio per le lavorazioni analogiche al servizio della conservazione del nostro immenso patrimonio cinematografico e archivistico), fino alla conservazione delle opere di produzioni terze. Con queste, Luce-Cinecittà assumerà anche le attività della società Cinecittà District Entertainment: mostre, eventi, ricezione turistica e tutti i servizi di visita al Sito, e una vasta attività di produzione e diffusione di editoria, audiovisivi, merchandising a marchio Cinecittà. Uno dei punti più rappresentativi del nuovo piano industriale sarà la costruzione di almeno due nuovi teatri di posa di grandi dimensioni, cugini del mitico Teatro 5, indispensabili a soddisfare le richieste delle grandi produzioni nazionali e internazionali. Punto del piano è la salvaguardia delle professionalità presenti a Cinecittà.

Con il suo nuovo piano di sviluppo e ampliamento incentrato sul rilancio industriale e culturale del sito, Luce-Cinecittà punta alla creazione di un vero e proprio centro dell’audiovisivo, punto di riferimento a livello nazionale ed estero. Un generatore di lavoro, ricchezza e occupazione, volano per la crescita di tutta l’industria audiovisiva italiana.

Contenuti correlati : luce cinecittà cinecittà studios cicutto
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 20 Luglio 2020
    Il coraggio di crederci
    Nonostante il rinvio americano di Tenet a causa del prolungarsi dell’emergenza sanitaria, Warner Bros.
Paolo Sinopoli

ACCADDE OGGI

  • 08 Agosto 2016
    Cinetel, vince Warner
    Il fine settimana 4-7agosto si è chiuso con un incasso complessivo di 2,5 milioni. Al primo posto si è issato il thriller/horror di Warner Lights Out, con 581mila euro al debutto.

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy