26 Agosto 2019  11:44

Papino Elettrodomestici avvia i licenziamenti

Emanuela Sesta
Papino Elettrodomestici avvia i licenziamenti

Il sit in del 6 agosto scorso (Foto dal sito La Sicilia Web)

Il sindacato denuncia che era stato chiesto di ricorrere agli ammortizzatori sociali in attesa di vedere concretizzato l’interesse per il Gruppo da parte di qualche operatore del settore

Sono stati avviati a metà luglio i licenziamenti per 83 dipendenti di Papino Elettrodomestici impiegati in alcuni dei 32 punti vendita del retailer siciliano. La decisione, si legge nei giornali locali, interesserà in particolare i punti vendita situati nelle province di Catania, Messina e Ragusa. A Catania è già cessata l’attività del negozio sito nel centro commerciale I Portali, mentre nel pv di Misterbianco si è ridotta l’attività logistica del magazzino e del reparto amministrativo. Chiuso il negozio di Messina situato a Milazzo; a Ragusa stop dell’attività per il punto di Modica, mentre si è ridotta l’attività nello store di Vittoria. Sono 47 gli esuberi a Catania, 23 nel Messinese e 13 nel Ragusano. Secondo quanto scritto dal quotidiano La Sicilia Web, i sindacati avrebbero denunciato che era stato chiesto di ricorrere agli ammortizzatori sociali in attesa di vedere concretizzarsi l’interesse di alcuni operatori del settore. Il 6 agosto scorso è stato indetto uno sciopero in quasi tutti i pv del Gruppo, a cominciare dal sit in avvenuto a Catania sotto la prefettura. Ora le sorti dell’azienda e dei dipendenti sono rimandati al prossimo incontro previsto a settembre.

Contenuti correlati : papino licenziamenti crisi chiusura punti vendita dipendenti

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Bianco e Ped

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy