21 Maggio 2015  10:32

Cucina, passione mondiale

Emanuela Sesta
Cucina, passione mondiale

Una ricerca condotta da GfK in occasione di Expo, conferma la predisposizione del consumatore di tutto il mondo al piacere e alla voglia di cucinare. L’Italia traina la classifica grazie a dei clienti finali maggiormente appassioni alla food preparation

È il caso di dire che il piacere e la voglia di cucinare non è una prerogativa solo italiana, anche se il nostro Paese si evidenzia per essere quello trainante di questa predisposizione, ma addirittura mondiale. Lo dimostra la ricerca GfK condotta nell’estate del 2014 in occasione di Expo, volta a verificare gli atteggiamenti e i comportamenti dei consumatori dei vari Paesi del mondo (22 in totale quelli coinvolti, grazie a interviste fatte a oltre 27,000 persone dai 15 anni in su) rispetto al cibo e alla cucina. Ebbene, più della metà degli intervistati afferma di cucinare per puro divertimento una o più volte a settimana. L’Italia e il Sud Africa sono i Paesi che mostrano maggiormente passione per il cibo e la cucina. India e Ucraina sono in cima alla classifica per ore a settimana impiegate a cucinare. Francia, Germania e Brasile seguono nella top 5. In tutti i 22 Paesi presi in esame dalla ricerca, sia gli uomini (27%) che le donne (37%) concordano sul fatto di essere veramente appassionati di cibo e cucina. I risultati relativi ai singoli Paesi mostrano che conoscenza del cibo ed esperienza in cucina non sono sempre in relazione alla passione per la preparazione. La Turchia, classificatasi al 3° posto per conoscenza ed esperienza, scende al 7° (al pari degli Stati Uniti) quando si parla di passione per la cucina. L'Ucraina (al 4° posto per conoscenza) scivola all’11° posto se si tratta di passione. Italia e Messico (rispettivamente al 7° e all’8° posto per conoscenza) spiccano tra i primi cinque Paesi per passione per la cucina. Ed è proprio l'Italia a trainare tutti gli altri Paesi in questo settore, con il 43% dei consumatori che dichiarano di essere veramente appassionati di cibo e cucina. Seguono Sud Africa (42%), Indonesia e Messico (40%) e India (39%). Gli ultimi in classifica per passione culinaria sono invece Polonia, Svezia, Belgio e Russia. Il fanalino di coda è ancora una volta la Corea del Sud.

Le rilevazioni GfK del comparto food preparation in Italia, mostrano anche come i prodotti relativi alla preparazione cibi emergono con trend particolarmente dinamici, trainati dalle vendite di robot da cucina, macchine impastatrici, centrifughe e frullatori a immersione. Il prezzo medio in aumento dimostra che il consumatore, nonostante il periodo di crisi, è disposto a spendere di più rispetto al passato per prodotti innovativi utili alla preparazione di cibi in casa.

 

Contenuti correlati : cucinare ricerca GfK Expo consumatore rilevazioni food preparation Italia

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

  • 20 Giugno 2001
    B/S/H/ Italia: cambio ai vertici
    Dallo scorso 1° giugno Mario Franzino, 45 anni, già direttore commerciale di B/S/H/ elettrodomestici S.p.A. Italia, ha assunto la carica di direttore...

Ricevi la Newsletter!

Bianco e Ped

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy